13 pensieri riguardo “Chi decide….”

  1. Compadre….la mia progenie malefica mi ha odiato per questo gioco e per Dante’s Inferno che ho adorato , perché gli sequestravo le consolle….per cui il termine “normale” è decisamente relativo.
    E come hai scritto “giocare ai videogiochi alla mia età non è considerato normale”.
    Ma a noi ci frega meno di un cazzo!
    🤣🤣🤣🤣🤣

    "Mi piace"

  2. Citazione di un videogioco molto interessante, con una direzione artistica con gli attributi per l’epoca (una decina di anni fa, un’era geologica per i videogiochi). Ho adorato il primo e questo ultimo capitolo. La “normalità” è un concetto relativo e stereotipato. Il problema è che la tendenza a essere a tutti i costi “originali” risulta spesso in un altro tipo (opposto) di conformismo. Essere “normali” non è sinonimo di mediocrità ma un costante percorso di affrontare le difficoltà del quotidiano con una buona dose di coraggio, perseveranza, impegno e sacrifici a granella. Discorso lungo e sfaccettato, ma già ho ammorbato abbastanza 😜. D’altronde giocare ai videogiochi alla mia età non è considerato “normale”.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...